Arte terapia cos'è e come funziona

Arte terapia cos’è e come funziona

La malattia ha un profondo legame con la creatività… La creatività necessaria per far finire bene una vicenda di malattia equivale al saper dare “forma”, compiuta e gradevole, alla propria vita.

Arte terapia cos’è

Secondo l’ American Art Therapy Association , l’arte terapia è una forma di terapia che integra la salute mentale e i servizi umani utilizzando “creazione artistica attiva, processo creativo, teoria psicologica applicata ed esperienza umana”.

L’arte terapia combina il processo creativo e la psicoterapia, facilitando l’esplorazione di sé e la comprensione. è possibile elaborare immagini, colori e forme come parte di un processo ed elaborando pensieri e sentimenti che altrimenti potrebbero essere difficili da articolare.

Arte terapia cos'è e come funziona

Una forma di psicoterapia che condivide con le altre forme di psicoterapia i due elementi essenziali:

  1. lo scopo, che riguarda la crescita personale dell’individuo;
  2. lo strumento, che è la comunicazione, nel setting terapeutico.

Mentre le parole implicano la concettualizzazione e la verbalizzazione del disagio e possono mentire, nascondere o dimenticare, le immagini non mentono.

Le immagino sono immediate, autentiche, partono dal profondo ed è più facile tirarle fuori.

Riuscire a fare arte per esprimere se stessi senza “maschere”, in modo vero e spontaneo, rilassato e acritico, può guidare alla realizzazione di sé e alla guarigione delle proprie ferite emotive.

L’arte si configura così come una modalità spontanea, immediata e istintiva di espressione di sé e delle proprie emozioni, che possono emergere in forma concreta e diretta, senza necessità di una intermediazione razionale.

Il prodotto artistico si rivela specchio del mondo interno del soggetto, delle sue strutture e dei suoi processi psichici e la creazione artistica diventa parte del materiale terapeutico, che paziente e Arte Terapeuta, possono osservare insieme nei suoi movimenti e nelle sue trasformazioni.

Nascita dell’arte terapia

Margaret-naumberg

L’arteterapia esiste dagli anni ’40. 

Due pioniere del settore, Margaret Naumburg e Edith Kramer , hanno usato l’arte terapia come un modo per aiutare i clienti a sfruttare i loro pensieri, sentimenti ed esperienze interiori attraverso l’espressione creativa. 

Il terapeuta usa le espressioni artistiche libere dei pazienti per incoraggiarli a parlare delle immagini e iniziare a guardare a se stessi per trovare significato e intuizione. 

In combinazione con la terapia della parola, può aiutare le persone ad affrontare le emozioni forti, aumentare l‘autoconsapevolezza e l’autostima e ridurre lo stress e l’ansia.

Il processo terapeutico

Arte terapia cos'è e come funziona

Un altro elemento specifico dell’Arteterapia è il processo creativo. Esso rappresenta quell’esperienza complessa che porta alla creazione di un’immagine, e che oltre ad avere un riscontro esterno nel prodotto artistico ha risonanze interne profonde e una funzione terapeutica.

La terapia è sempre un processo, anche se è un unico incontro, o una terapia breve.

Nel processo terapeutico è importante ritornare al passato per risolvere vecchi nodi, è bene lavorare sul presente, altre volte sono le esperienze nuove nel setting terapeutico che permettono una nuova crescita psichica.

Bisogna imparare ad affrontare la frustrazione, senza diventare distruttivi verso gli altri o verso se stessi. La frustrazione può essere definita come la reazione emotiva di fronte a un qualunque vissuto di limitazione, perdita o lutto.

L’obbiettivo è trasformare la reazione in risposta: al contrario della reazione che è automatica, nella risposta vi è uno spazio di consapevolezza che permette nuove scelte.

Come creare questo spazio di consapevolezza e libertà?

In arte terapia lo strumento specifico è l’uso dell’immagine e dell’immaginazione, all’interno del rapporto terapeutico.

Un continuo collegamento tra il presente e il passato, tra la realtà e fantasia, tra rapporti interpersonali e le emozioni.

Il terapeuta stabilisce un contatto empatico con i pazienti, capisce le loro ansie, aiuta a riconoscerne i motivi, facilita il cambiamento.

Le immagini che i pazienti in arte terapia riconoscono come significative rientrano sempre negli stessi temi di tutte le psicoterapie: ricordi; rapporti interpersonali; impulsi; desideri insoddisfatti; speranze deluse…

La natura progettuale dell’immaginario rende questo aspetto particolarmente importante in arte terapia: lo stato d’animo problematico del ” qui ed ora” può essere nutrito da immagini di bellezza, di serenità, di fantasia, e dall’esperienza stessa della creatività personale.

Gli arteterapeuti sono professionisti formati

L’arte terapeuta è un esperto della relazione di aiuto e le sue competenze riguardano il “facilitare, attraverso l’uso di materiali artistici, in ambiente protetto, l’autoespressione, la riflessione, il cambiamento e la crescita personale” (Paola Luzzatto, 2009).

Richiedi maggiori informazioni