Come funziona l'arte terapia

Come funziona l’arte terapia: domande frequenti

Come funziona l’arte terapia?

L’arteterapia è un’area specializzata della salute mentale che utilizza materiali artistici e il processo creativo per esplorare le emozioni, ridurre l’ ansia , aumentare l’autostima e risolvere altri conflitti psicologici. 

L’American Art Therapy Association afferma che l’arteterapia può essere un efficace trattamento di salute mentale per gli individui che hanno sperimentato depressione , traumi , malattie mediche e difficoltà sociali . 

Fare arte in terapia può essere un modo per ottenere intuizioni personali e guarigione.

Come funziona l'arte terapia?

C’è di più nell’arte terapia che semplicemente “disegnare i tuoi sentimenti”. 

Arteterapia

Gli arteterapeuti sono formati per guidare le persone attraverso il processo creativo in modo terapeutico. 

Proprio come il tuo medico può prescrivere un farmaco o un cambiamento comportamentale per aiutare la tua guarigione fisica, il tuo arteterapeuta offre interventi terapeutici basati sull’arte su misura per le tue esigenze.

Come per ogni aspetto della terapia, la scelta di impegnarsi con specifici tipi di materiali dipenderà da te.

“L’arte lava dall’anima la polvere della quotidianità.” -Pablo Picasso

In questo articolo, daremo un’occhiata ad alcune delle principali domande che le persone hanno sull’arteterapia.

– D: Ho bisogno di formazione artistica o esperienza per partecipare all’arteterapia?

A: Nessuna esperienza artistica è necessaria per te. Il tuo arteterapeuta è altamente qualificato in arte visiva e psicologia e ti guiderà nel processo di creazione dell’arte utilizzando tipi specifici di materiali. Tutto ciò di cui hai bisogno è la volontà di sperimentare ed esplorare.

– D: Che tipo di arte farò in arteterapia?

R: Dipende dai tuoi interessi e dai benefici terapeutici di certi tipi di arte per la tua situazione. 

L’arte terapia può includere una vasta gamma di materiali e processi artistici. Le tue sessioni potrebbero potenzialmente includere attività come il disegno, la pittura, la fotografia, la scrittura creativa e molto altro.

Molto spesso, l’attenzione sarà sul processo piuttosto che sulla creazione di un prodotto artistico finito.

– D: Posso tenere l’opera d’arte che realizzo durante arte terapia? L’arteterapeuta la mostrerà a qualcun altro?

A: La tua opera d’arte è una tua creazione e ti appartiene sempre. 

Alcune persone scelgono di conservare l’opera d’arte finita, mentre altre possono decidere di lasciarla alle cure dell’arteterapeuta. 

Il tuo arteterapeuta non mostrerà le tue opere a nessuno senza il tuo permesso.

 Il codice etico seguito dagli arteterapeuti specifica che un arteterapeuta deve salvaguardare le creazioni artistiche di un cliente allo stesso modo in cui proteggerebbe qualsiasi altra informazione privilegiata.

– D: Perché alcuni materiali artistici sono più appropriati per la mia situazione rispetto ad altri? Cosa significa avere un arteterapeuta che mi prescrive un processo artistico?

R: I materiali artistici hanno qualità curative intrinseche, ma alcuni sono più appropriati per determinati tipi di situazioni. 

Ad esempio, c’è una differenza terapeutica tra l’uso di matite colorate, che sono molto secche e controllate, rispetto alla pittura ad acquerello, che è estremamente bagnata e difficile da controllare. 

Il tuo arteterapeuta ha una formazione specializzata nel valutare quali materiali suggerire in base ai problemi che stai affrontando, al tuo stato d’animo durante la sessione e ad altri fattori. 

Gli arteterapeuti hanno anche una vasta esperienza personale nell’arte in studio, che li rende personalmente familiari con l’uso di tipi specifici di materiali artistici in modo che possano guidarti attraverso eventuali difficoltà che possono sorgere nel processo creativo.

– D: L’arteterapeuta “interpreterà” la mia opera d’arte?

R: Gli arteterapeuti possono utilizzare una varietà di approcci, così come i consulenti o gli psicoterapeuti possono utilizzare approcci diversi. 

Non è consuetudine che un terapeuta interpreti la tua arte. 

In un approccio umanistico o transpersonale all’arteterapia, l’accento sarà posto sul significato personale che trovi all’interno del tuo lavoro creativo, piuttosto che su un significato arbitrario imposto dal terapeuta. 

Sei l’esperto della tua opera d’arte e del tuo processo creativo, e il ruolo dell’arteterapeuta è quello di facilitare l’esplorazione del tuo lavoro piuttosto che analizzarlo o interpretarlo.

Richiedi maggiori informazioni